per chi ama cucinare

Pizza di scarola – irresistibile tradizione napoletana

Novembre 18, 2020

Pizza di scarola – irresistibile tradizione napoletana

0 Comments

La pizza di scarola è una torta salata lievitata tipica di Napoli e dintorni, tradizionalmente preparata e servita durante le festività natalizie, ma talmente buona e semplice da poter essere replicata in qualsiasi momento.

Un soffice guscio di pasta lievitata racchiude un ripieno di verdura ripassata in padella e insaporita con aglio, olio, acciughe (facoltative), uva passa (facoltativa), olive di Gaeta, peperoncino, capperi e pinoli. Un tripudio di sapori mediterranei che si amalgamano in un insieme irresistibile.

Pizza di scarola napoletana – la ricetta

Ingredienti per una teglia da 24 cm di diametro

per l’impasto

  • 300 g di farina tipo 1 (o tipo 0)
  • 160 g di acqua
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • 8 g di sale
  • 5 g di lievito di birra

per il ripieno

  • 3 filetti di acciughe sott’olio
  • 2 cespi di scarola
  • 1 peperoncino
  • 1 cucchiaio di capperi sott’aceto
  • 1 spicchio di aglio
  • Olive di Gaeta denocciolate qb
  • sale
  • olio extravergine di oliva

Preparazione

  1. Fai l’impasto: sciogli il lievito nell’acqua a temperatura ambiente, versalo in una ciotola in cui avrai raccolto la farina e amalgama brevemente con una forchetta. Poi aggiungi l’olio e il sale. Impasta fino ad ottenere un composto lucido e elastico, forma una palla e riponila a lievitare in luogo riparato per un’ora e mezze, coperta con pellicola. 
  2. Prepara il ripieno: trita finemente l’aglio e fallo dorare con un po’ d’olio in padella insieme a qualche fettina di peperoncino, ai capperi e alle acciughe. Aggiungi la scarola pulita e lasciala appassire su fuoco medio. Aggiusta di sale, aggiungi le olive e mescola. Spegni e fai raffreddare completamente.
  3. Prendi poco più della metà dell’impasto lievitato e stendilo con un matterello. Quindi usalo per rivestire il fondo di una teglia ben unta lasciando debordare la sfoglia in eccesso.
  4. Riempi la base distribuendo la farcitura ben scolata da eventuale acqua residua e livella con un cucchiaio di legno. Stendi il rimanente impasto e usalo per chiudere la torta. Infine ripiega verso l’interno i bordi sigillando bene e formando un bordo decorativo.
  5. Punzecchia la superficie della pizza e ungila bene. Cuoci in forno statico preriscaldato a 200°C per circa 30 minuti, fin quando il rustico non apparirà ben dorato; quindi sforna e fai raffreddare coperto con un canovaccio prima di servire.
pizza di scarole

Questa torta salata dà il meglio di sè il giorno dopo, quando tutti i sapori si amalgamano e l’involucro appare tenero e cedevole.

La pizza di scarola – come la pizza napoletana (scopri qui come farla in casa!) – è un must della tradizione culinaria partenopea e se ami le torte rustiche davvero non puoi non provarla! Scommetto che farai ricredere anche chi non ama la verdura!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


error

Ti piace questo blog? Hai tanti modi per seguirlo!

error: Il contenuto di questo sito è protetto!!